Nicola De Gregorio | Cibo e parole di una comunità di montagna

 
 
 
AUTORE |   Nicola De Gregorio
TITOLO |   Cibo e parole di una comunità di montagna
A Cammarata con il questionario dell´ALS
Curatore |  
collana |   Materiali e ricerche dell'ALS, 20
anno |
pagine |
ISBN |
2008
173
978-88-902148-5-1
prezzo |
* disponibilità |
 
disponibile
     
 

PREMESSA

Di recente Fiorenzo Toso si è provocatoriamente chiesto (in quanto gli hanno provocatoriamente richiesto) se la ricerca dialettale abbia oggi un senso. Non è il solo. In realtà sono molti a chiedersi quale valore abbia fare ricerca, impegnare fondi e tempo, in un ambito oggi cavalcato da intenti politico-ideologici non sempre condivisibili e certo destinato a concludere la propria parabola, almeno nelle forme in cui la conosciamo, di qui a breve. È una domanda che spesso ci poniamo anche noi quando nel dubbio dell’attribuzione di un etnotesto ad una o all’altra fonte, saremmo tentati di dire che in fondo è lo stesso e tanto non se ne accorge nessuno. Ma. Ma aldilà della deontologia professionale, scatta la non barattabile necessità di attribuire a ciascuno la propria risposta, il proprio ricordo, la propria parola. E, armati da una libido indagandi che non può prescindere dal valore culturale e umano, o meglio, umanistico, tentiamo di districare i timbri delle voci e di associare volti e discorsi.
 

INDICE

Premessa di Marina Castiglione – Introduzione – Capitolo I – Cammarata, un paese di montagna – 1.1. Andando per le trazzere. Note geografiche – 1.2. La neve e il sale. Appunti sul paesaggio – 1.3. Le origini – 1.4. A Ppinninu e a Mmuntata: le identità di un paese plurale – 1.5. Al di là del torrente. San Giovanni, il paese nuovo – 1.6. L’abbraccio – Capitolo II – L’identità alimentare – 2.1. Tannu cc’era u pitittu. Parole e racconti del primo Novecento – 2.2. Una storia alimentare di lenti mutamenti. Dal crudo al cotto – 2.2.1. Le erbe spontanee – 2.2.2. Le stagioni del coltivato. La frutta e gli ortaggi – 2.2.3. La cucina di pane – 2.3. Le vie del cibo – 2.3.1. I nuovi ingredienti – 2.3.2. Il caffè – 2.3.3. I cibi urlati – 2.3.4. Un vitello per due paesi. L’ingresso della carne bovina – 2.4. La memoria e il saper fare. I nuovi scenari – 2.4.1. I forni – 2.4.2. Il presepe vivente – 2.4.3. Il sapere del pastore e le macchine dei caseifici – Capitolo III – Cibo e ritualità – 3.1. Il paese, i quartieri, le piazze. Introduzione agli usi alimentari festivi – 3.2. La festa dei Morti – 3.3. A San Martino ogni mosto diventa vino – 3.4. Le feste dell’olio che frigge: San Nicola, l’Immacolata e Santa Lucia – 3.5. Il Natale – 3.6. Il passaggio dall’inverno alla primavera – 3.6.1. Sant’Antonio – 3.6.2. San Biagio – 3.6.3. Il Carnevale – 3.6.4. San Giuseppe – 3.7. La Pasqua – 3.8. Il tempo della mietitura – 3.8.1. L’Ascensione – 3.8.2. La festa dû Signuri, ovvero Corpus Domini – 3.8.3. San Calogero – 3.9. Le feste di fine ciclo – 3.9.1. L’Assunta – 3.9.2. Il Crocifisso dei fichi – 3.9.3. Sant’Onofrio – 3.9.4. L’ultima fiera – Capitolo IV – Il questionario, il campo, la scrittura. Note di viaggio – 4.1. Punto a capo – 4.2. La scelta degli informatori – 4.3. Il quaderno e il registratore. I modi della preinchiesta – 4.4. La rilettura del questionario – 4.4.1. Il pane e i formaggi – 4.4.2. Dalla natura alla cultura: l’esempio dei fichi – 4.4.3. I nuovi alimenti e lo scambio. Per una ricerca sulle vie del cibo – 4.4.4. Il cibo e la festa – 4.5. I percorsi della conversazione – 4.5.1. I concetti e le cose – 4.6. Le erbe: un esempio di approfondimento – 4.7. L’organizzazione dei materiali – RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI – Appendici – 1. L’itinerario della ricerca – 2. Etnotesti – 1. Ammirinnammu! Il tempo della mietitura – 2. La iumenta guarita. L’impiego medicinale della nepitella – 3. A panicuttata. Racconto a due voci – 4. L’arrivo del pesce – 5. Un vitello per due paesi. L’ingresso della carne bovina – 6. Le abitudini alimentari odierne. Confessioni di macellaio – 7. “Ccu i màchini cùogli, ccu i màchini arrimini”. Il punto di vista del pastore – 8. La bevuta dei tamburinai di Sant’Antonio – 9. Il pane di San Giuseppe – 10. La cuccìa ieri e oggi – 3. Indice delle parole della cultura alimentare – 4. Il racconto per immagini