BORSE 2016 – VERBALE DI ATTRIBUZIONE

Il Consiglio direttivo del Centro di studi filologici e linguistici siciliani, composto dai professori Giovanni Ruffino (Presidente), Mari D’Agostino, Mario Pagano, Margherita Spampinato e Salvatore Trovato, ha valutato le richieste pervenute in seguito alla diffusione dell’avviso (si veda il sito http://www.csfls.it/borse-2016/) per il conferimento di borse di studio, da destinare a giovani studiosi i quali potranno svolgere – sotto la guida di un tutor – la loro attività di studio e di ricerca nell’ambito dei diversi settori indicati.

Sono pervenute le seguenti richieste, conformi a quanto previsto dall’avviso:

 

ANGELA CASTIGLIONE – CATANIA b) la lessicografia siciliana
TECLA CHIARENZA – CATANIA a) i testi antichi siciliani
ELENA D’AVENIA – PALERMO c) la geografia linguistica, con particolare riguardo alle ricerche previste per l’Atlante Linguistico della Sicilia
NATALIA LIBRIZZI – PALERMO d) la organizzazione dell’Archivio delle parlate siciliane
ELISABETTA MANTEGNA – CATANIA b) la lessicografia siciliana
MARINA PAGANO – MESSINA d) la organizzazione dell’Archivio delle parlate siciliane
JACOPO SCARPA – VENEZIA l’Atlante Linguistico Mediterraneo
MANUELA SORO – CATANIA d) la organizzazione dell’Archivio delle parlate siciliane

Il Consiglio direttivo, dopo aver attentamente valutato i diversi curricula, decide all’unanimità di attribuire le seguenti borse di studio, indicando anche i tutor prescelti:

 

ANGELA CASTIGLIONE – CATANIA Prof. Salvatore C. Trovato
TECLA CHIARENZA – CATANIA Prof. Mario Pagano
ELENA D’AVENIA – PALERMO Prof. Giovanni Ruffino
NATALIA LIBRIZZI – PALERMO Prof. Vito Matranga
ELISABETTA MANTEGNA – CATANIA Prof. Gabriella Alfieri
JACOPO SCARPA – VENEZIA Prof. Giovanni Ruffino

 

Il Consiglio direttivo inoltre, in considerazione dell’incertezza circa il contributo regionale per l’esercizio 2016, ritiene di dover erogare intanto un acconto, compatibilmente con le risorse finanziarie attualmente disponibili, e di saldare l’importo soltanto se e quando il contributo regionale per l’anno 2016 sarà almeno parzialmente erogato.

Si dà mandato al Presidente di provvedere ai diversi accreditamenti.