AA.VV. – Bollettino dell’Atlante Linguistico Mediterraneo – Nuova serie 1/2021

Centro di studi filologici e linguistici siciliani, Palermo 2021, ISSN 0067-9879, pagine 264, dim. 24x17x2 – 600 gr, edizione fuori commercio

Come a molti è noto, per iniziativa del Centro di Studi filologici e linguistici siciliani si è recentemente costituito un nuovo Comitato internazionale dell’Atlante Linguistico Mediterraneo, con l’obiettivo di recuperare, dopo sessant’anni, i preziosi materiali dialettali custoditi presso la Fondazione Giorgio Cini di Venezia. Grazie a questo rinnovato impegno, il Bollettino dell’Atlante Linguistico Mediterraneo (BALM) riprende ora la pubblicazione in una Nuova Serie anche sotto forma di rivista elettronica, su una piattaforma della Fondazione Giorgio Cini. L’impostazione scientifica della rivista e stata oggetto di approfondita discussione nel corso di un affollato e vivace incontro svoltosi a Palermo dal 28 al 30 novembre 2018: in un momento storico come l’attuale, nel quale il Mediterraneo è percorso da fermenti e da inquietudini di vario segno, le tematiche affrontate dovranno essere, di preferenza, di grande respiro culturale, non limitate al solo ambito strettamente linguistico né al solo riferimento ai materiali dell’Atlante Linguistico Mediterraneo. Non solamente linguisti e dialettologi, ma anche storici, sociologi, antropologi sono dunque chiamati a fornire la loro collaborazione per dare una nuova vita, degna di quella della prima serie, ad una rivista che si richiama, in primis, alla vita del mare, col mare e sul mare; ed ai rapporti umani (anche ma non esclusivamente linguistici) che da tale vita traggono origine e sviluppo.

INDICE Presentazione – SAGGI – Luchia Antonova-Vasileva, The Question about the Network of Points and the Completeness of the Presentation of the Dialectal Diversity of the Individual Languages – Ester Borsato, Lessico tecnico da una Raxion de Galie dell’inizio del XV secolo. Edizione e glossario – Jaume Corbera-Pou, Panorama terminològic del llaüt i el seu aparell llatí – Kevin De Vecchis, Un’indagine linguistica sull’ittionimia locale di Ostia – Joan Veny, Ictionimia y lexicografía histórica: el caso de maxon ‘lisa, mújol’, palabra fantasma del catalán – RITRATTI – Annalisa Nesi, Una sola donna fra i raccoglitori dell’Atlante Linguistico Mediterraneo. Geneviève Massignon (Parigi 27 aprile 1921 – 9 giugno 1966) – Elie Kallas, Giovanni Oman (1922-2007). Un ricordo del più prolifico raccoglitore dell’Atlante Linguistico del Mediterraneo (ALM) – MATERIALI DI LAVORO – Giovanni Abete e Matteo Rivoira, Il sistema di trascrizione dell’Atlante Linguistico Mediterraneo tra principi teorico-metodologici e prassi trascrittorie – Luca D’Anna, Egyptian Interference in ALM Libyan Sample Points: dialect leveling or researcher’s bias? – Matranga Vito, Ancora sulle “esplosive palatali” nelle inchieste dell’Atlante Linguistico del Mediterraneo (ALM): i punti albanesi – Annalisa Nesi e Matilde Paoli, Area ligure e medio alto tirrenica: Toscana e Corsica. Osservazioni sulla trascrizione fonetica dei quaderni – Nikola Vuletić, Problemi di trascrizione dei rilevamenti ALM čakavi e štokavi (Croazia, Montenegro) – DAI MATERIALI DELL’ALM – Valentina Retaro, L’inchiesta dell’Atlante Linguistico Mediterraneo di Mers el Kebir: un frammento di storia del Mediterraneo – SCHEDARIO – Angela Castiglione, Elena D’Avenia, Atlante linguistico della Sicilia. Il lessico del mare, Materiali e Ricerche dell’Atlante Linguistico della Sicilia, 37, Palermo, Centro di studi filologici e linguistici siciliani, 2018, pp. 668 – Elena D’Avenia, Filippo Castro, Pescatori e barche di Sicilia. Organizzazione, tecniche, linguaggio, Materiali e Ricerche dell’Atlante Linguistico della Sicilia, 38, Palermo, Centro di studi filologici e linguistici siciliani, 2018, pp. 736.